Caffè e sostenibilità: come ridurre l’impatto ambientale con la pausa caffè

Caffè e sostenibilità: come ridurre l’impatto ambientale con la pausa caffè

La cialda è il modo migliore per dare una svolta ecologica alla  pausa caffè, riducendo l’impatto sulla natura.

Il caffè è il protagonista delle nostre giornate. Un vero rituale a cui è impossibile rinunciare. Ma vi siete mai chiesti quale sia la conseguenza di questa abitudine sul mondo che ci circonda? Che impatto ha la tua pausa caffè sull’ambiente?

Dipende da tanti aspetti: dal sistema utilizzato per erogare il caffè, ma anche da tutto l’occorrente e gli accessori per prepararlo.

Vediamo insieme quali sono le azioni da compiere per rendere più ecologica la vostra pausa caffè.

Cialda o capsula?

Le capsule sono difficili, anzi impossibili, da smaltire nell’ambiente. I materiali in cui sono realizzate, alluminio o plastica, determinano tempi lunghissimi per la loro decomposizione.

Al contrario, la cialda è una miscela di caffè monoporzionata, già macinata, pressata e racchiusa tra due veli di carta filtro, un materiale completamente riciclabile e compostabile che fa in modo che le cialde possano essere tranquillamente gettate nel cestino dell’umido della raccolta differenziata.

Le cialde contengono meno packaging

Oltre a essere più sostenibili per l’ambiente, le cialde da caffè richiedono meno packaging, essendo più leggere e sottili rispetto alle capsule. Proprio per le cialde, tante aziende stanno realizzando involucri in carta, più facilmente riciclabili rispetto a quelli in plastica.

Tali cialde, biodegradabili o compostabili, sono anche il metodo più economico per ottenere un buon caffè: infatti, l’assenza di un contenitore di plastica o alluminio consente di contenere i costi.

Le macchine a cialde consumano poco

Perché passare alla macchina da caffè a cialde? Per il loro risparmio energetico. Le nostre Frog e Baby Frog hanno, infatti, i consumi energetici più bassi nella loro categoria.

La Frog consuma 650 W (nella sua versione base), quindi un consumo discretamente basso. È possibile spegnerla come ogni elettrodomestico quando non è in funzione, per salvaguardare la vita della macchina a lungo termine e per evitare inutili sprechi energetici.

La Baby Frog è dotata di un sistema elettronico per la gestione della temperatura che consente l’auto spegnimento in caso di inattività annullando i consumi elettrici. Questa funzione standby integrata fa in modo che la Baby Frog consumi solo 450 W limitando gli sprechi superflui. Quindi, se la macchina rimarrà inutilizzata per un periodo di 30 minuti, il sistema elettronico scollegherà la tensione dalla resistenza.

 

Pronto a dare una svolta ecologica alla tua pausa caffè? Scegli le macchine da caffè a cialde.

Con questo piccolo ma prezioso gesto quotidiano contribuirai a realizzare un mondo migliore.

Categoria: Caffè e Sostenibilità
Pubblicato il: 14 Ottobre 2022
Condividi
Non perdere le nostre offerte Iscriviti alla nostra newsletter!
Newsletter Signup ITA