Quali sono gli orari perfetti per bere caffè? Scopri quando è il momento giusto

Quali sono gli orari perfetti per bere caffè? Scopri quando è il momento giusto

Qual è il momento ideale per bere caffè e sentirsi più carichi? Scopri gli orari perfetti per sorseggiare una gustosa tazzina.

Il caffè rappresenta una carica insostituibile di energia. L’effetto ricarica del caffè è legato soprattutto alla presenza di caffeina, sostanza dalle proprietà energizzanti che dà al nostro organismo uno sprint simile a quello del cortisolo che stimola naturalmente la produzione di adrenalina e noradrenalina, aumentando così il livello di concentrazione e attenzione.

Ma è sempre vero? Qual è il momento giusto della giornata per berlo e sentirsi realmente più svegli e attivi? Esistono degli orari migliori per assumere caffè? La risposta è sì, e conviene conoscerli per evitare di ottenere l’effetto opposto, ovvero quello di assuefarsi, portando l’organismo ad avere bisogno di dosi sempre maggiori di caffeina per beneficiare al massimo dei suoi poteri.

Per iniziare vi anticipiamo che il momento ideale per assumere caffeina è al mattino, ma in un arco temporale preciso, vediamo insieme quale.

L’orario migliore per bere caffè al mattino

Il primo desiderio che quasi tutti hanno di buon mattino è sorseggiare un buon caffè. Si ha, infatti, la convinzione che soltanto bere questa bevanda “miracolosa” possa aiutarci a svegliarci nel modo più veloce possibile, ma non è così. Alcune ricerche scientifiche hanno rivelato che l’assunzione di caffè nelle prime fasi del giorno non porta benefici, anzi altererebbe l’equilibrio del nostro ritmo circadiano, che regola l’alternanza tra sonno e veglia.

Tra le 8.00 e le 9.00 del mattino, quando abbiamo più voglia di caffè e lo prendiamo volentieri anche prima di colazione, i livelli di cortisolo nel sangue raggiungono un picco e ciò significa che siamo naturalmente più svegli. Quindi, assumere caffè in questa fascia oraria potrebbe determinare un effetto opposto e creare assuefazione, stanchezza, sonnolenza e mal di testa.

Quando dovremmo bere caffè per sentirci davvero più svegli e carichi? Il momento migliore è tra le 9.30 e le 11.30, quando i livelli di cortisolo si abbassano e abbiamo bisogno di una “spinta” in più. Quindi la pausa caffè a metà mattina per chi studia o lavora è davvero un toccasana: un’abitudine che consigliamo di inserire nella vostra routine quotidiana.

L’orario migliore per bere caffè nel pomeriggio

Anche bere caffè subito dopo pranzo non è una buona idea, perché intorno alle 13.30/14:00 abbiamo un altro picco fisiologico di cortisolo con cui è meglio non interferire con una dose dannosa di caffeina. Per iniziare il pomeriggio all’insegna dell’energia e della concentrazione, sarebbe meglio prendere una tazzina di caffè intorno alle 15.00.

Il caffè bevuto dopo pranzo ha però altri indiscutibili benefici: può prevenire dal rischio di diabete migliorando il livello di glucosio nel sangue, oltre che favorire la digestione se si è appena completato un pasto molto abbondante.

L’orario migliore per bere caffè la sera

Sono poche le persone che bevono caffè durante la sera o poco prima di andare a dormire, credendo che la caffeina possa causare l’insonnia o un sonno disturbato. In realtà se non sono superati i 300 mg giornalieri, l’equivalente di 3 tazzine, bere il caffè di sera non provoca insonnia.

In generale, si consiglia di prendere l’ultimo caffè della giornata entro le 16.30/17:00 in modo da smaltire completamente questa sostanza prima di andare a dormire senza alterare l’equilibrio naturale del nostro orologio biologico.

 

Ora che sai qual è il momento giusto da dedicare alla tua pausa caffè, arricchiscilo con tutto il gusto del caffè preparato con le macchine a cialde Didiesse.
Scegli quella che preferisci per preparare in pochi istanti un caffè buono e cremoso!

Categoria: I Segreti del Caffè
Pubblicato il: 9 Settembre 2022
Condividi
Non perdere le nostre offerte Iscriviti alla nostra newsletter!
Newsletter Signup ITA